Proviamo a darvi qualche informazione per effettuare la vostra scelta.

Per chi si convince a realizzare un sito web, è molto importante sapere come deve essere realizzato. Se sarà un sito statico o un sito dinamico.

Cercando su internet, in tanti cercano le differenze tra  un sito web statico (html/css) ed un sito web dinamico sviluppato con WordPress.

C’è chi sostiene a priori che un sito statico sia “superato”, altri che è migliore perché si posiziona meglio su Google,  ecc.

Ma qual è la verità tra Sito Statico e Dinamico?

Analizziamo i vantaggi / svantaggi di un sito statico e di uno dinamico realizzato con WordPress.

Visibilità su Google

Sfatiamo una leggenda: Un sito WordPress, se ben realizzato, è visibile su Google esattamente come uno statico! Infatti, i vari bot di Google analizzano i contenuti, valutano la pulizia del codice ed all’ottimizzazione generale del sito.

Pertanto possiamo dire senza paura di essere smentiti che WordPress riesce a posizionare ottimamente permettendo di sviluppare siti internet primi su Google.

Semplicità di realizzazione

Molti pensano che sviluppare un sito internet con  WordPress sia un’operazione che si effettua in poche oregiorni.

C’è chi sostiene che la scelta di un CMS da parte del webmaster è dettata dal fatto che “in mezza giornata e con un tema a pagamento si realizza un sito di 50 pagine”… questa affermazione è totalmente paragonabile a sostenere che la terra sia piatta. 

Creare siti web  professionali utilizzando WordPress non è semplice come alcuni vogliono sostenere, anzi si può perfino dire che sia più complessa di un sito web statico!

Infatti sviluppando un sito web statico ci si deve concentrare sui contenuti e su una struttura grafica semplice mentre la realizzazione professionale di un sito internet WordPress è più complessa e prevede:

  • Installazione di WordPress
  • Creazione delle pagina
  • Creazione dei contenuti
  • Ottimizzazione SEO dei contenuti (foto, testi, immagini, permalink, categorie,ecc)
  • Ottimizzazione e creazione della grafica
  • Messa in sicurezza lato amministrativo del sito
  • Messa in sicurezza sito internet lato utente
  • Installazione e configurazione dei plugin aggiuntivi
  • Eventuale creazione area utente
  • Integrazione con i Social Network
  • Messa a norma sito internet
  • Sitemap
  • Robot

Come si può ben immaginare se, a quanto sopra indicato, aggiungiamo  i tempi per l’analisi e la successiva ottimizzazione SEO  per creare un sito professionale sono necessarie ore ed ore di intenso lavoro.

Semplicità di gestione

In questo “campo” il sito WordPress “straccia”  il sito statico 4 a 0!

Il sito “dinamico” realizzato con WordPress permette a coloro completamente digiuni di informatica, di modificare i testi delle pagine, fotografie e contenuti con pochi semplici click.

Infatti basta accedere al proprio pannello di controllo, aprire l’elenco delle pagine del sito e cliccare su “modifica” sotto il nome della pagina che si vuole modificare: apparirà una schermata molto simile a Word che permette di editare  il testo, caricare o sostituire le immagini, etc:

Una volta completate le modifiche basta cliccare su “aggiorna”…

Se si vuole aggiungere una pagina è sufficiente cliccare su “nuova pagina”, inserire titolo, testo e contenuti quindi cliccare su “pubblica”… La pagina sarà subito visibile online ed il menù sarà automaticamente aggiornato.

Discorso completamente diverso se parliamo di un sito web statico!

Per modificare una pagina di un sito web statico non abbiamo alcun pannello di controllo: si dovrà scaricare una copia del sito web tramite  un apposito programma (Client FTP come ad esempio FileZilla), individuare il file .html che si vuole modificare, aprirlo con un editor HTML (ne esistono diversi io consigliavo Kompozer), effettuare le modifiche al testo volute (per modificare le immagini si debbono sovrascrivere sullo spazio web) quindi salvare il file e ricaricarlo tramite il client FTP sovrascrivendo il file remoto… decisamente più complesso…

Peggio ancora se volessimo aggiungere una pagina…. Dovremmo crearla, caricarla via FTP e successivamente modificare tutte le altre pagine per inserire manualmente nel menù il link alla nuova pagina…

Magari sarò un po’ malizioso ma i webmaster che “spingono” molto sulla superiorità dello statico forse lo fanno anche a causa della molto probabile incapacità dell’utente medio di modificarsi in autonomia il sito  una volta creato…

Quindi è meglio un sito statico o WordPress?

Secondo noi di Soluzione Globale, nella maggior parte dei casi è meglio avere  un sito web dinamico realizzato con WordPress.

Se in certi settori è obbligatorio (e-commerce, agenzie immobiliari, portali informativi,ecc.) anche quelle tipologie di attività alle quali potrebbe bastare  uno statico consiglio comunque un sito con WordPress poiché:

  • Sono più semplici da gestire
  • Si possono espandere con nuove sezioni o funzionalità in un secondo momento
  • Può gestire prenotazioni, elenchi di articoli/prodotti in maniera molto più efficiente
  • Se si vuole effettuare  un restyling  estetico NON si deve rifare integralmente il sito: differenza di uno statico la cui grafica  è parte integrante del sito stesso in un sito WordPress i contenuti e la grafica sono distaccati!

Leave a Reply